Baby Shower Picnic: cos’è e come si organizza


Parliamo oggi di Baby Shower, un festeggiamento per la futura mamma e il bimbo che arriverà. Una tendenza importata da Oltreoceano, che ha velocemente preso piede anche in Europa e nel nostro paese. Ma di cosa si tratta per la precisione?

Baby Shower its PicNic

È un piccolo festeggiamento, solitamente organizzato da un’amica fidata, in cui parenti e amiche più strette si riuniscono per celebrare la nascita e, allo stesso tempo, regalare alla famiglia ciò di cui la futura mamma e il nascituro avranno bisogno nei primi mesi dopo il parto. Una vera doccia di doni ed emozioni positive, da cui deriva il nome dell’evento.

È anche un’occasione per le mamme per dare informazioni sul nascituro e ottenere consigli da chi ha già figli, abbracciando con entusiasmo il futuro che verrà. Pensato inizialmente come una ricorrenza essenzialmente femminile, semplicemente con le mamme e le sue amiche come protagoniste, oggi il Baby Shower ha acquistato popolarità e ne esistono diverse versioni: una delle più recenti è quella del Dad Shower, in cui festeggiare il futuro papà e farlo sentire coinvolto nella nascita.

Si tratta di una vera e propria celebrazione con un’organizzazione a tutto tondo: si va dalla scelta della location migliore, all’invio degli inviti e alla lista nascita per far sì che i futuri genitori non si ritrovino con regali inutili da restituire dopo l’arrivo del bambino. Avete presente la famosa torta di pannolini, che sicuramente avrete già visto su qualche magazine? È proprio in quest’ambito che viene ideata.

Solitamente il Baby Shower, soprattutto in Europa, dove la sua notorietà è ancora recente, viene organizzato in ambiente famigliare, per esempio nel giardino della propria abitazione. Proprio l’ambiente esterno è il più adatto per un festeggiamento estivo perché dà possibilità alle future mamme di dare vita a un evento di classe ma, allo stesso tempo, semplice e coinvolgente. Ovviamente, anche in questo caso, il picnic viene in nostro aiuto.

Baby Shower its PicNic

In origine, infatti, il Baby Shower viene organizzato come una merenda o un aperitivo, qualche ora da passare tra giochi, quesiti a tema baby e ovviamente dolci e stuzzichini. Il picnic è una soluzione perfetta per creare una situazione accogliente senza dover utilizzare la solita sala da pranzo ed evitare di prenotare un tavolo o una sala in una costosa struttura esterna. Un momento conviviale all’aperto dà ai partecipanti una maggiore libertà; non dimentichiamo che la zona picnic può essere allestita con fantasia, dando vita a diverse ambientazioni. Possiamo ricreare una raffinata sala da tè inglese, in cui servire muffin, cupcakes e scones colorati, oppure possiamo optare per una soluzione country con fiori di campo, spighe di grano e sedute in paglia.

Baby shower its PicNic

Il cibo è un fattore di fondamentale importanza per la riuscita dell’evento: da valutare attentamente a seconda dell’orario in cui si decide di organizzare la festa, dev’essere colorato, buono e ovviamente tutto legato al tema della nascita. Spazio alla fantasia con creazioni di cake design, come i cupcakes con crema al burro colorata e ciucci realizzati in pasta di zucchero o i biscotti rosa e azzurri. L’importante è che siano finger food belli e buoni da mangiare, in proporzioni giuste. Un’attenzione particolare va dedicata alla torta finale: dev’essere di grande impatto e deve riuscire a stupire i presenti. Quindi osate con pois, brillantini, oro commestibile e tutto ciò che vi consiglia l’immaginazione.  

Baby shower its PicNic

Teli colorati, rosa, azzurri o unisex, ci vengono in aiuto per costruire diverse “isole” per tutti gli spazi di cui abbiamo bisogno: la parte dove vengono esposti i regali appena ricevuti, che verranno scartati e, speriamo, apprezzati in diretta dalla futura mamma, la zona con dolci e stuzzichini, rialzati grazie a pratiche cassette in legno, e i vari posti per i gruppi di ospiti. Con tanti cuscini e teli si possono creare postazioni molto comode e accoglienti. Meglio però prevedere, in esclusiva per la futura mamma, una sedia che le permetta di alzarsi con più facilità, soprattutto dato che il periodo ideale per organizzare un Baby Shower sono i due mesi precedenti il parto.

Il colore utilizzato come tema della giornata è solitamente legato al sesso del nascituro: il Baby Shower potrebbe essere un’ottima occasione proprio per comunicarlo ad amiche e parenti, ovviamente contando sulla complicità dell’organizzatrice. Per il resto, basta qualche palloncino e qualche festone per abbellire il prato o il giardino che avete scelto.

Baby shower its PicNic

Durante la festa poi si svolgono piccoli giochi di società, incentrati sul lieto evento e sul mondo dei bambini. Ad esempio, agli invitati viene chiesto di fare previsioni e cercare di indovinare data e ora esatte della nascita. Inoltre, si organizzano divertenti gare di cambio del pannolino, utilizzando un bambolotto, o quiz sugli aspetti più controversi del mestiere di genitore. Tutti giochi semplici e spiritosi per pregustare il futuro lieto evento, intrattenere i vostri ospiti e trascorrere insieme un bel pomeriggio.

Insomma, basta un po’ di fantasia per un Baby Shower Picnic d’effetto che tutti si ricorderanno con emozione per lungo tempo.

 

Hai bisogno di supporto per organizzare il tuo speciale Baby Shower Picnic? Contattaci info@itspicnic.com

Baby shower its PicNic


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione