It's PicNic d’Oltrepò


Tutto comincia da un gruppo di amici. Un gruppo di amici profondamente innamorati del territorio in cui vivono, l’Oltrepò, un territorio ricco di potenzialità, a poca distanza da Milano ma nell’incantevole pace delle colline e delle prime alture dell’Appennino lombardo.

Un territorio che, nel corso dei secoli, molti hanno scelto di lasciare per la comodità delle grandi città ma che potrebbe, con un’attenta promozione, diventare una nuova destinazione di pregio al pari di altre zone più conosciute della nostra regione. Un crocevia di genti, una terra speciale al confine fra quattro regioni, Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte e Liguria, un mix di provenienza differenti da cui deriva un’importante tradizione gastronomica e culturale.

PicNic d'Oltrepò

Ci raccontano Elena Passadori e Silvano Vanzulli, promotori e ideatori della prima iniziativa,che tutto è cominciato dalla volontà di dare un supporto concreto all’associazione “Chicco per Emdibir”, che si occupa di sviluppo rurale in Etiopia. Il gruppo ha, quindi, pensato a un evento che unisse la finalità benefica con la promozione di uno dei piatti tradizionali più conosciuti dell’Oltrepò: ecco quindi che, nel 2018, nasce “Il Palio dell’Agnolotto”, una gara fra ristoratori del territorio che si sfidano nella realizzazione del miglior agnolotto (tipica pasta ripiena) che si possa immaginare.

A giudicarli una giuria di qualità composta da pubblico, chef stellati, tra cui lo chef Fabrizio Ferrari, grande sostenitore del territorio e del suo sviluppo, e personalità del mondo del giornalismo. La prima edizione del palio ha riscosso un grande successo e ha quindi portato a ripetere la sfida anche nell’anno seguente, con una partecipazione sempre maggiore.

Sarebbe stato un peccato sprecare una così buona unione d’intenti, il lavoro fatto per unire assieme tante realtà diverse e le collaborazioni costruttive che si erano create. Quindi il gruppo, forte del supporto dei suoi membri e del contatto con le strutture del territorio, si è posto anche l’obiettivo di attirare persone in Oltrepò per mostrarne la bellezza e le potenzialità, dando a una terra ricca di storia, cultura, natura e attrattive gastronomiche la notorietà che si merita.

it'sPicNic d'oltrepò

Lo scopo è quello di far sì che in Oltrepò, come in altre zone limitrofe, si proceda con una promozione organizzata, creando una rete di strutture che si rafforzano nel confronto, nella collaborazione e in progetti comuni. Un modo per far rivivere l’antico senso dell’ospitalità della gente del territorio, incentivando il turismo di prossimità e le opportunità che il recente sviluppo dello smart working può offrire.

Per questo motivo, il gruppo è aperto a chiunque voglia impegnarsi concretamente per promuovere i suoi valori, con la consapevolezza che solo tramite l’apporto di menti diverse è possibile creare qualcosa di unico e di successo.

Noi di It’sPicNic siamo fieri partner della loro volontà di riscoprire il locale tramite aziende che si prendono cura del territorio e lo valorizzano: abbiamo, quindi, creato una speciale sezione intitolata “I PicNic d’Oltrepò”, che racchiude tutte le proposte delle strutture del gruppo.

Troverete un ricco calendario di PicNic in cui potrete riscoprire una gastronomia legata alla tradizione e alla genuinità, a base di prodotti locali dai sapori veri. Godrete di panorami magnifici, fra le dolci colline e i vigneti ridenti di una terra che è stata solcata da tempo immemorabile da pellegrini e viaggiatori diretti in tutta Italia. Scoprirete piccoli borghi incantevoli in cui fermarvi a riposare, in una terra d’eccellenza per la viticoltura, ricca di cantine ancora oggi a conduzione famigliare.

Prodotti PicNic d'Oltrepò

Come sostengono Elena e Silvano: “Il PicNic è per noi un modo genuino di vivere la natura e gustare le prelibatezze della cucina tradizionale; riporta a ritualità magari un po' dimenticate, ma bellissime da riscoprire con famiglia ed amici, in sintonia con la gioia del ritrovarsi dopo questi mesi così difficili.Una bella canzone dell'orchestra Bagutti recita: "Vieni con me nell'Oltrepò (...) fra gente vera ti porterò". Ecco, è un po' il nostro inno: un inno a gesti semplici e veri come il PicNic!”

Per ulteriori informazioni sui “PicNic d’Oltrepò” cliccate sul seguente link: https://www.itspicnic.com/collections/i-picnic-doltrepo

 it's PicNic d'Optrepò

 

 

 


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione